Accesso civico


Pubblicazione ai sensi dell’Art. 5, c. 1, c. 4 D.lgs. n. 33/2013
L’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo.
Con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 si introduce l’istituto dell’accesso civico contemplato dall’articolo 5, ovvero del diritto a conoscere, utilizzare e riutilizzare (alle condizioni indicate dalla norma) i dati, i documenti e le informazioni “pubblici” in quanto oggetto “di pubblicazione obbligatoria”.
La richiesta può essere indirizzata all’Organismo di Vigilanza della LAit S.p.A., in qualità di soggetto responsabile per l’attuazione dei piani di prevenzione della corruzione e trasparenza, tramite apposito modulo e presentata:
  1. tramite posta elettronica all’indirizzo protocollo@laitspa.it;
  2. tramite PEC all’indirizzo LAITSPA@legalmail.it
  3. tramite raccomandata a/r all’indirizzo: LAit S.p.a. – Via Adelaide Bono Cairoli n.68, 00145, Roma.
L’Organismo di Vigilanza, in collaborazione con l’Ufficio Legale della LAit S.p.A., si pronuncerà sulla richiesta entro 30 giorni dal ricevimento della stessa.
In caso di ritardo o mancata risposta si potrà presentare una nuova istanza, tramite lo stesso modulo al Titolare del provvedimento sostitutivo:
Amministratore  Unico LAit S.p.a. - Ing. Francescomaria Loriga
  1. tramite posta elettronica all’indirizzo protocollo@laitspa.it
  2. tramite PEC all’indirizzo LAITSPA@legalmail.it
  3. tramite raccomandata a/r all’indirizzo: LAit S.p.a. – Via Adelaide Bono Cairoli n.68, 00145, Roma.
 

Descrizione del procedimento

Destinatari:
Chiunque ha diritto di richiedere i documenti, le informazioni o i dati, la cui pubblicazione è obbligatoria ai sensi del Decreto legislativo n.33/2013, che le pubbliche amministrazioni hanno omesso di pubblicare nel sito istituzionale.

Requisiti:

Non sono richiesti requisiti e la richiesta non deve essere motivata.

Termini di presentazione:

La richiesta si può presentare in qualsiasi momento dell’anno.
Il soggetto responsabile per l’attuazione dei piani di prevenzione della corruzione e trasparenza, dopo aver ricevuto la richiesta, verifica la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione e, in caso positivo, provvede alla pubblicazione dei documenti o informazioni oggetto della richiesta nella pagina “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale www.laitspa.it, entro il termine di 30 giorni. Provvede, inoltre, a dare comunicazione dell’avvenuta pubblicazione al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale.
Se quanto richiesto risulta già pubblicato, ne dà comunicazione al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale.
Nei casi di ritardo o mancata risposta da parte del soggetto responsabile per l’attuazione dei piani di prevenzione della corruzione e trasparenza, il richiedente può ricorrere al soggetto titolare del potere sostitutivo, l’Amministratore Unico di LAit S.p.A., il quale, dopo aver verificato la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, provvede, entro 15 giorni, alla pubblicazione di quanto richiesto e ad informare il richiedente.

Tutela dell’accesso civico

Contro le decisioni e contro il silenzio sulla richiesta di accesso civico connessa all’inadempimento degli obblighi di trasparenza il richiedente può:
  1. ricorrere a chi ha il potere sostitutivo (art. 5 comma 4 d. lgs 33/2013).
  2. proporre ricorso al giudice amministrativo entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione dell’Amministrazione o dalla formazione del silenzio.
 Data di ultima modifica: 25/02/2016
 

Allegati